Friday, October 9, 2009

Famiglia

Trovo che la famiglia sia il tesoro più grande che si possa avere. Io personalmente vengo da una cosidetta famiglia mononucleare, ristretta più di un caffè ristretto, farcita di 'giochi di potere' e poverissima di empatia. Forse è per questo che io sto cercando di dare il 200% di me stessa e delle mie energie per creare invece una famiglia unita, per creare affetti e dipendenza fra di noi, per creare ricordi gioiosi, per creare sete di vicinanza e fame di amore reciproco, una abitudine alla condivisione che ci leghi per sempre, non con la forza o il ricatto morale badate bene ( di questa medicina ne ho presa e ne prendo fin troppa io ) ma con la gioia ed il piacere di stare insieme, di avere obiettivi comuni, di essere di aiuto ed incoraggiamento l'un l'altro.
Questa settimana ho avuto grandi soddisfazioni. Devo dire che l'homeschooling in questo ci ha aiutato. Stare insieme 24 ore su 24 sette giorni su sette ci ha uniti. Uniti nella gioia e nel volersi bene. E' incredibile. Si ci sono momenti pesanti e di tensione, ma il sostrato che traspare mi riempie di felicità, vedo un'intelaiatura solida costrursi, su cui i bambini potranno gettare fondamenta sicure.
Nelle foto di seguito  i bambini che spontaneamente mi hanno aiutato a risistemare tutta casa in vista di una visita per la vendita di casa, finita la scuola, invece di giocare si sono dedicati a me, a noi.
E poi Milla che 'suona' in braccio a PapaF, e Leo e Seba che giocano come due gattini, accarezzandosi e facendosi il solletico, avvinghiati sul pavimento, come fossero ancora nella culla. Ed infine la serata di oggi, di Gaia, e le decorazioni che Seba ha fatto per farla felice.
Sono piena di gioia, sono piena di gratitudine. Sono felice di percorrere questa strada.


Leo

Seba

Milla

Gaia

Milla al piano


Manine, preziose manine




Leo e Seba gattini che giocano


Castello in onore di Gaia, fatto da Seba per la serata della sorellona


Tema della serata di Gaia è stata 'La festa' e la nostra ospite ha voluto che preparassimo tramezzini e comprassimo patatine, caramelle e cioccolatini. Sarò una pessima madre, ma l'ho accontentata, aveva un progetto e ho ritenuto giusto farglielo realizzare, anche perchè solitamente non mangiamo nulla di tutto ciò.
Adesso speriamo solo che i nostri stomaci riescano ad ammortizzare il tutto :)

Vi auguro un buonissimo fine settimana con i vostri cari e le persone che amate.

Flavia

3 comments:

Sybille said...

Significa che venderete la casa? E sapete giá dove andrete a vivere dopo?

MamaF said...

La vendita di casa è quasi una barzelletta ormai, il 6 ottobre è stato un anno che la casa è sul mercato (!!!). Sul dove andremo, che dire, il nostro limite è il cielo :) abbiamo già vissuto all'estero in passato con i bambini ( siamo stati 7 mesi in Finlandia ) dunque non escludiamo nulla :)

Sybille said...

Wow!!