Wednesday, May 6, 2009

Marmellata di fragole ed altro ancora

Questa mattina sono andata a fare lo spesone settimanale. In questo periodo fra la frutta preferita di tutti noi ci sono senza dubbio le fragole. Soprattutto Milla ne mangia a decine per volta, addentandole intere. Così quando ho trovato una mega offerta sulle fragole mi sono fatta prendere la mano e ne ho prese ... 3 kg !!
Un paio di kili se ne andranno nel giro di tre o quattro giorni, e visto che sono belle sode dovrebbero reggere bene l'attesa. Con il restante kilo ho fatto la marmellata di fragole, che al momento già riposa nella dispensa in compagnia delle sue sorelle marmellatefatteincasa ed i suoi fratelli sottoacetifattiincasa :)
Visto il mio sogno segreto di scrivere un libro di cucina e di vita in famiglia sul modello di un libro che io personalmente ADORO: '' The Amish Cook '' come di consueto ho fotografato tutta l'opera al completo :)


Ecco la prova del misfatto: due dei tre kilogrammi di belle rosse e profumate fragole


Il kilogrammo prescelto è stato pulito e tagliato a pezzettini, e messo in una pentola capiente almeno il triplo ( o meglio, le fragole ne riempivano solo un terzo)


Alle fragole aggiungo zucchero ( 500g per un kilo di fragole ) ed una busta di pectina 2:1


Mescolo il tutto e metto la pentola sul fuoco


Nel momento in cui inizia a bollire conto tre minuti, ma io alla fine ne ho fatti circa cinque perchè non mi convinceva il risultato dopo 3.


La 'prova del piattino' : si versa un velo di marmellata su un piattino in modo che si freddi rapidamente. Se la consistenza è propria o in ogni caso quella desiderata, si spegne e si procede. Altrimenti, come ho fatto io questa volta, si fa bollire un altro pochino.


Adesso è pronta ! Con un mestolino metto il composto BOLLENTE ( mi raccomando ! ) nei vasetti precedentemente sterilizzati, li chiudo e ....


... Li capovolgo per qualche minuto ( o comunque il tempo necessario perchè vadano sotto vuoto )
Andati sotto vuoto, si possono rimettere al dritto a finire di freddare :)

Oggi pomeriggio poi, all'insegna della mia Amishness più selvaggia, dopo aver cucito un pò sono andata a sistemare l'orto. Ho messo le canne a sostegno di zucchine e pomodori, che stanno crescendo super rapidamente, ho tagliato erbacce ed anaffiato con amore. Come dico ai miei bimbi,le piantine del nostro orto sono come loro. Da piccole vanno curate con amore e dedizione, ti causano un bel pò di mal di schiena, ma quando saranno grandi e daranno i loro frutti ne sarà valsa la pena :)


Zucchine a destra e pomodori a sinistra delle canne


Insalate



Bieta


Primo piano della zucchina neonata. Il 'bocciolo' verde è il (futuro) fiore di zucca.


E questi sono i fiori della salvia. Non li avevo mai visti. Sono bellissimi :)
Il viola mi piace molto oltretutto. Nessuno sa se i fiori si usano in qualche modo ( che so come tisane o per aromatizzare ... )

Un'altra giornata all'insegna della natura, del lavoro gentile, ma costante ed importante che serve a rendere le nostre case il luogo dove è dolce e piacevole passare il tempo. Il luogo dove i nostri preziosi bambini crescono. Dove le mamme ed i papà crescono :).Spero di dare un esempio costante di amore e dedizione per la famiglia e la casa, da trasmettere ai miei bimbi. ( ok ok devo strillare di meno ... ci provo, davvero :) )

Un abbraccio !

2 comments:

Massimiliano said...

Ciao cognata! sono mesi che leggo i tuoi post (spesso con i lucciconi agli occhi...) e solo oggi scopro che posso rispondere e/o commentare... senti, la marmellata di fragole la voglio assaggiare (anche perchè mi sa che con la nutella ci sta proprio bene!)
attenzione all'acqua mi raccomando!
a domani
(Zio) Massimiliano

MamaF said...

Cognato !! Che bella sorpresa ! Facendo la marmellata pensavo proprio a te :) ma bisogna far passare un pò di tempo per aprirla .... mmm potrebbe essere pronta per la metà di agosto ... come dire, chia ha orecchie per intendere intenda, e chi ha papille per gustare gusti :)))) (non l'acqua ! )
Ci vediamo questa sera !